Brunello Montalcino: informazioni, descrizioni e foto dell' azienda Abbadia Ardenga produttrice del vino brunello.


English | Italiano | Deutsch
Brunello di montalcino una cantina ...un museo

Abbadia Ardenga, cantina storica del brunello di Montalcino, è un’azienda davvero particolare e assolutamente meritevole di una visita per il suo fascino, oltre che per i suoi prodotti. Ha storia molto antica, infatti la proprietà un tempo apparteneva alla potente famiglia dei Piccolomini, tra i cui componenti ci fu anche un Papa, Pio II che fece costruire la città di Pienza, capolavoro del Rinascimento.

Da sempre è stato forte il legame fra terra e vino. Lo storico Giovanni Antonio Pecci, nei primi del secolo XVIII, in una relazione per il Granduca di Toscana, descrive la locazione dell’odierna cantina così ”su di un poggio di facile accesso tutto coltivato a viti e olivi si trova il piccolo castello”. Nel 1902, Abbadia Ardenga riceve il primo importante premio per i vini da pasto affinati oltre l’anno, dedicato alle aziende che già esportavano fuori dall’ Italia. L’azienda odierna si rinnova nel 1934 con l’aggiornamento del proprio Statuto

Passato il “non facile” periodo delle guerre, l’azienda diviene proprietaria di altri terreni dove continua a produrre uva da trasformare in vino ed a coltivare oliveti che danno vita ad un olio extravergine tipico dal sapore intenso e piccante. Inoltre produce grano, orzo, girasole e leguminose .

La Tenuta è formata da 2 nuclei separati nel comune di Montalcino per un totale di 650 ettari. Solo dieci sono riservati ai vigneti. Viene coltivato con dedizione solo un vitigno, il Sangiovese, che da origine a 40.000 bottiglie all’ anno, suddivise tra Brunello di Montalcino docg ( Brunello di M. Vigna ), Rosso di Montalcino doc ( Sangiovese grosso ) e l’ Ardengo Rosso igt ( Sangiovese di colore rosso brillante ).

Potrebbero produrre molte più bottiglie ma per la filosofia, incentrata sull’ alta qualità,hanno stabilito di ridurre la produzione di uva per ettaro a circa seimila chilogrammi, ben al di sotto dei settemila, imposti dal disciplinare di produzione del consorzio del Brunello.

In un piccolo lembo di terra vengono coltivate uve bianche, con le quali si producono circa 600 bottiglie di Sant’ Antimo Vinsanto doc all’ anno.

La Scommessa di Abbadia Ardenga
In Toscana , nelle vecchie case di campagna, i contadini di un tempo facevano il vinsanto. Ogni anno aprivano una botticina, riempita cinque anni prima, dalla quale ottenevano pochi litri di liquido, ma questo era un vero nettare. ...
NUOVO IMPORTATORE PER GLI STATI DI TEXAS LUISIANA E FLORIDA!
Questi tre stati sono coperti dalla nostra rete di vendita, per ordinare direttamente ...
Societ di Esecutori Pie Disposizioni, proprietaria di questa azienda, stata riconosciuta come ente Onlus.
...


Visualizza la brochure »
confezione vini regalo
premi e riconoscimenti
rassegne stampa